WORK IN PROGRESS – SITO IN ALLESTIMENTO

Il birrificio

LO STILE ABBA’

Ogni birra ha una storia, uno scopo ed un momento ideale per berla, tuttavia secondo noi la bevibilità non deve mai venire a meno. Che siano grandi sorsi spinti dalla sete o piccoli assaggi di una birra da poltrona alla fine in bocca deve rimanere un grande senso di piacere. Noi crediamo in questo e non smetteremo mai di cercarlo.

LA PAROLA AL MASTRO BIRRAIO

Il processo di fabbricazione della birra è un piccolo capolavoro dell’ingegno umano, che consente di trasformare un cereale, quindi una materia prima fondamentalmente insolubile e quasi priva di acqua in una bevanda, e ciò che sorprendente e che dalla sua scoperta, che risale a quasi 9000 anni orsono, è praticamente rimasto immutato. Certo ora conosciamo molto meglio che cosa succede in ogni singola operazione, e come maneggiare correttamente gli ingredienti, questo ci mette al riparo da errori grossolani che un tempo molto spesso pregiudicavano la qualità della birra. Un birraio artigianale non è tuttavia solo un tecnico, è un vero esploratore del gusto, un instancabile ricercatore di una nota, di una sfumatura che trasmettano quell’emozione che lui ha immaginato.

UN PO’ DELLA NOSTRA STORIA

Il Birrificio Artigianale Abbà è stato fondato nel 2005 e le prime birre sono state prodotte nel 2006. Ci è voluto infatti quasi un anno per ristrutturare l’immobile. E’ stato un lavoro lungo e complesso. Per adattare il vecchio cascinale alle nuove esigenze produttive sono stati infatti effettuati degli importanti interventi strutturali, tutti però nel rispetto della struttura originaria. L’impianto di produzione è collocato al primo piano, nel vecchio fienile, un ambiente accogliente e luminoso, dove il Mastro Birraio può svolgere al meglio il suo delicato lavoro!

 

IL TERRITORIO: UNA BIODIEVRSITÀ DA RECORD!

La Provincia di Vercelli, con la sua tipica forma a clessidra, è costituita da un paesaggio estremamente eterogeneo, un vero paradiso per la biodiversità. Partiamo dalla “bassa” in cui dominano i terreni a vocazione risicola e dove è maggiormente visibile l’intervento dell’uomo e, attraversando la Baraggia con i suoi boschi e colline, arriviamo in Valsesia. Qui possiamo spingerci sù, fino oltre i 4600 m del Massiccio del Monterosa. Questo significa una grande varietà di prodotti agricoli e derivati che possono diventare ingredienti fondamentali per birre uniche. Riso, miele, canapa, frutti antichi ed una moltitudine di piante aromatiche.